La disfida di Barletta comune di Barletta provincia di Barletta-Andria-Trani. Eventi da non mancare Barletta

Siete qui: HOME » Appuntamenti » La disfida di Barletta

Appuntamenti in Barletta



scegli il comprensorio

Consulta il calendario

Appuntamenti in Puglia



Appuntamenti in Puglia



La disfida di Barletta
febbraio

Si narra che dopo il fallimento del Trattato di Granada, firmato segretamente nel novembre del 1500 con il quale Francia e Spagna si spartivano rispettivamente Campania, Abruzzi, Puglia e Calabria, gli scontri fra le parti avverse s'intensificarono sui suoli di guerra, di cui Barletta era uno degli epicentri. Il 15 gennaio 1503, il Gran Capitano Consalvo da Cordova diede un banchetto nella cantina del palazzo requisito a una nobile famiglia della città di Barletta - quartier generale spagnolo dove alloggiava anche il capitano don Diego de Mendoza - al quale parteciparono anche i prigionieri francesi. In quella che la tradizione riferisce essere l'Osteria di Veleno o la Cantina del Sole e che oggi è ricordata come la Cantina della Sfida, mentre i convitati parlavano di fatti d'arme, La Motte accusò di codardìa gli italiani, difesi vivacemente da Inigo Lopez y Ayala, e lanciò loro una sfida, che fu accolta dal nobile e valoroso capitano di ventura Ettore Fieramosca da Capua. Tutto fu programmato nei minimi particolari, con scrupolo e puntiglio. Fu stabilita la somma di cento corone per il riscatto dei prigionieri, il numero degli sfidanti in tredici cavalieri con due ostaggi per parte, quattro giudici e sedici cavalieri per testimoni. La mattina del 13 febbraio, i Tredici italiani, dopo aver ascoltato il discorso d'incitamento del loro capitano (che si dice indossasse una sciarpa azzurra bene augurante, dono di Isabella d'Aragona) giurarono di difendere il proprio onore e quello dell'Italia anche a costo della vita, e nel pomeriggio infersero una sconfitta bruciante all'arroganza dei francesi, in un'epoca in cui l'Italia era un insieme di stati e staterelli subalterni e la Francia si avviava a diventare un moderno stato nazionale. Fieramosca diede ulteriore prova di ardimento, ma anche di lealtà: non approfittò dell'inferiorità tattica di La Motte, disarcionato, ma scese da cavallo e gli diede il colpo di grazia a terra. Dopo il combattimento i francesi che non avevano portato con loro il riscatto, convinti com'erano di uscire vincitori dal campo di battaglia furono condotti prigionieri a Barletta. Incontenibile fu la gioia dei barlettani, che accolsero i loro eroi con 'li fuochi per le strade' Tutti fecero festa ai Tredici, dal popolo minuto al Sindaco, ai consiglieri e ai priori. I preti del Capitolo della Cattedrale portarono in processione la Madonna dell'Assunta, un'icona del 300 da allora ribattezzata Madonna della Sfida, conservata ancor oggi nella Cattedrale di Barletta. Il comune di Barletta all'epoca era ricco e potente, sia sul territorio costiero che nell'entroterra. Le vie della città brulicavano di mercanti anche forestieri; vi erano alti casati nobiliari; il suo porto era popolato da navi di Venezia, Trieste, Ragusa. Le sue piazze ospitavano i commessi di Piero de' Medici e mercanti di ogni regione mediterranea.

COMUNE DI BARLETTA
vai alla scheda

Appuntamenti a Barletta

Festa patronale della Madonna dello Sterpeto
Ci sono tre giorni, intorno alla seconda domenica di luglio, durante i quali la...

Invito alla danza con Nicole Brancale

La giovane e brillante pianista Nicole...

Nel labirinto dei colori

Nel silenzio di una meditazione

Notte Bianca della Disfida
Notte di spettacolini di visite ai bastioni e al castello  durante tutta la manifestazione....

Almadetango festival
Milongas,stage, film e dibattiti: tutto questo e altro ancora, all'Almadetango Festival di Barletta.

Concerto di capodanno

Il Concerto di Capodanno sarà l'evento...

Da Domani. Raffaele Fiorella

Base Protection Srl ospita la mostra personale di Raffaele Fiorella “Da...

Fiore all'occhiello

Giovedì 3 gennaio...

Rava Tribe Quintet con Enrico Rava

ENRICO RAVA E IL RAVA TRIBE QUINTET
AL CURCI...

Larible & Family

Art is a Medusa - Intramoenia Extra Art/Watershed

Art is a medusa”, del grande maestro fiammingo Jan Fabre al Museo...

Pasquetta in love

Pasquetta in Love 6ª edizione.

Lunedì...

Intramoenia Extra art. Bigert & Bergstrom
THE DROUGHT, 2012 PROGETTO SPECIALE DI BIGERT & BERGSTRÖM

A settembre...

Puppy Event
La relazione con il vostro cane è un’esperienza magnifica che sicuramente CAMBIA LA...

Maglia Liberata
Essere e sentirsi vivi sono cose differenti, non significa solo brillare in ogni campo, dal...

Ordine al caos

‘Introdurre caos all’ordine’ scriveva Adorno in Minima moralia del 1951, ma...

Concerto di Natale
Il 7° appuntamento Concertistico del Coro "Il Gabbiano" di Barletta, nell'ambito...

Basta poco
Cosa c’è di più semplice e naturale dell’arte?

Bastano...

Non abbiamo poco tempo
L’esposizione prende spunto da una espressione di Seneca e diviene un inno alla...

Da vedere a Barletta

Castello Federiciano

Cattedrale di Santa Maria Maggiore

Il Colosso di Eraclio

Chiesa Madonna degli Angeli

Cantina della Disfida

Teatro Curci

Acquarium e Parco Archeologico di Canne della Battaglia

Museo Pinacoteca Comunale: G. De Nittis

Santuario della Madonna dello Sterpeto (Raccolta ex Novo)

Turismo a Barletta

Grand Hotel Terme Margherita di Savoia
Il Grand Hotel Terme è situato in posizione panoramica, tra il mare e le ...

Bed and Breakfast La Perla delle Saline
Il Bed and Breakfast La Perla delle Saline è situato nella parte Nord di ...

Hotel Salsello
L'Hotel-Ristorante Salsello costituisce il punto di riferimento della ...

Tutte le strutture »


NEWSLETTER

P.IVA 06350670722
Agenzia viaggi e turismo
Tour operatotor
autorizzazione n. 442 del 05.11.2008 rilasciata dalla Provincia di Bari.

Tutti i diritti riservati.

note legali | credits
1) Ampia scelta. 2) Tariffe più basse. 3) Prenotazione gratuita. 4) No addebito su carta di credito. 5) Sicurezza e privacy.
6) Modifica e cancellazione. 7) Informazioni e Assistenza. 8) Mappe e distanze. 9) I comprensori turistici. 10) Partners affidabili.
10 valide ragioni per non sbagliare. Scegli GOPUGLIA, prenotiamo il tuo sogno.